IFTTT innovation map: un albero decisionale per innovare

E’ un albero decisionale che ti guida nei processi di innovazione, una innovation map appunto, e la sigla IFTTT sta per “if this than that” (@Google, è il primo nome che mi è venuto in mente, poi lo cambio magari italianizzandolo).

Ti spiego cos’è in questo video tenendo presente che al momento è solo un wireframe su carta.

L’obiettivo di questo albero decisionale è quello di permettere alle aziende che vogliono fare innovazione di pensare, lavorare, sperimentare e creare valore come fanno le startups.

Definisco tale mappa come la “spremuta” di tre libri fondamentali ed essenziali per passare da delle assumptions scritte su dei post-it alla realtà:

  1. The four steps to the epiphany di Steve Blank
  2. Lean startup di Eric Ries
  3. Value proposition designHow to Create Products and Services Customers Want di Alexander Osterwalder

Inoltre, il canvas è frutto delle mie esperienze pratiche nel mondo startup e successivamente nel corporate training: il design thinking (o user centered design) è il minimo comun denominatore di tale processo.

Il processo ha un unico obiettivo ben espreso d questo paradigma:

from making people want things

to making things people want

e lo fa attraverso venti domande per affrontare step by step le seguenti fasi:

  • Challenge e Root Causes
  • Problem Fit e Desirability
  • Solution Fit e Idea Creation
  • Prototyping e Qualitative Test
  • Market Fit e Viability
  • Feasability in Agile/Scrum

Se durante il percorso rispondi “no” ad una delle domande, ti vengono suggeriti degli strumenti, contenuti di approfondimento, strategie e mentoring dedicato  affinchè tu possa validare concretamente le ipotesi per passare allo step successivo.

Il processo decisionale, con ogni suo nodo terminale, ti suggerisce cosa fare, come farlo e come validare le assumptions per trasformare delle semplici ipotesi su dei post-it in processi concreti, reali e soprattutto validati dal mercato.

Ad ogni nodo terminale del percorso, inoltre, vengono indicati gli archetipi di figure che devono essere coinvolte nelle attività suggerite dal nodo stesso: possono essere designer, manager, imprenditori, ricercatori etc.

Se sei interessato a testare la beta di questo strumento, scrivimi due righe a: hello@filipposcorza.com

Spread the love
Translate