Lean Startup method

lean-startup

Sicuramente ne hai già sentito parlare: se sei alle prese con la tua prima startup o semplicemente hai il desiderio di rendere più efficaci e sostenibili i processi che fanno parte del tuo modello, ti consiglio vivamente di leggerti qualche libro in merito! Tra i tanti “the lean startup” di Eric Ries piuttosto che “Lean turnaround” di Art Byrne: non devo nemmeno dirti che in rete puoi trovare moltissimo materiale su questo argomento.

Il metodo Lean si basa sui principi del Lean Manufacturing, ovvero la strategia sviluppata da Toyota nei primi anni Settanta in Giappone per ottimizzare il ciclo di produzione:

Aumentare l’efficienza di un processo produttivo riducendo o eliminando qualsiasi tipo di spreco: come, ad esempio, spese e attività superflue, oppure risorse non indispensabili o premature.

Una seconda componente del processo si riferisce al i Customer Development che ha un’importanza chiave nell’argomento stesso: prima di intraprendere il processo di sviluppo del prodotto innovativo, una startup ha il bisogno primario di attuare strategie strutturate e ripetibili (facilmente scalabilli) per individuare e comprendere i propri clienti. Se l’obiettivo è quello di elaborare soluzioni centrate prima di tutto sulle persone e sui loro bisogni reali, tali strategie non possono essere rimandate, per esempio, alla fase di commercializzazione (quando la soluzione è già stata sviluppata) ma devono essere attuate contemporaneamente allo sviluppo della soluzione.

Il punto chiave del metodo Lean  è infatti quello di alimentare un flusso continuo di feedback tra la startup e i suoi clienti durante il processo di sviluppo del prodotto, al fine di garantire un apprendimento costante e verificare ogni singola ipotesi alla base dell’idea del business.

Nell’ottica della riduzione degli sprechi, tutto ciò deve avvenire il più possibile in una fase iniziale dello sviluppo del prodotto, e a volte addirittura prima che il prodotto stesso venga realizzato (pre market).
Il processo operativo del metodo Lean Startup è quindi rappresentato nel cosiddetto “ciclo di apprendimento lean”, anche noto come ciclo build-measure-learn (costruire-misurare-apprendere).

Il meccanismo viene sviluppato a cicli di soluzioni: ogni esperienza e test ha lo scopo di sondare il mercato ogni singolo aspetto del prodotto o servizio, uno dopo l’altro (MVP); non ti devi focalizzare sul prodotto finito nella sua interezza quanto piuttosto orientare verso l’dea del minimum viable product: un prodotto a livello minimo che genera il suo specifico valore, sviluppato nel minor tempo possibile e che possa essere validato restituendo informazioni e feedback. Il MVP va sviluppato con brevi interazioni e rilasci frequenti al fine di compiere piccoli “esperimenti” che verifichino la validità della strategia rispetto all’idea e alla vision.

I test producono risultati che dovrai confrontare con le precedenti metriche (KPI) in maniera che i confronto faccia emergere nuove informazioni che a loro volta fanno aumentare il livello di apprendimento: questo deve essereil vero vantaggio e beneficio di ogni singola startup! Dopo il primo test il ciclo ricominicia in un loop a feedback: rilascio, test, analisi metriche e modifica…  Lo scopo dell’approccio Lean Startup è accorciare il più possibile questo ciclo, per velocizzare l’apprendimento, avvicinarsi maggiormente ai reali bisogni dei clienti, innovare di più e sprecare di meno.

Niente è vero finché non è validato (validato = passato attraverso il meccanismo di build-measure-learn): l’idea non può iniziare a concretizzarsi senza aver prima verificato che il problema:
• esiste davvero
• è sentito dal target individuato
• è sufficientemente forte da portare con sé il bisogno di essere risolto

Questo concetto è fortemente legato al Value Proposition Design che ti consente di individuare correttamente il tuo segmento di mercato dopo averne fatto accurate analisi con strumenti di profilazione (personas).

Non ti resta che iniziare a validare le tue idee mediante l’approccio lean e testarle costamente nel tempo: fai focus sui tuoi obiettivi, spezzettali e inizia a spremerli!

 

 

Spread the love
Translate