Scroll to top
Get In Touch
Via Calabiana 6 Milano
hello@filipposcorza.com
Ph: +39 349 270 1223

Design è come funzionano le cose.

Che cos’è il design?

Design is the render of intention! Design è come funzionano le cose.

In generale, si tratta del processo di immaginazione e pianificazione per la creazione di oggetti, sistemi interattivi e servizi. È incentrato sull’utente, cioè gli utenti sono al centro dell’approccio del processo. Si tratta di creare soluzioni per persone, oggetti fisici o sistemi più astratti per affrontare un bisogno o un problema.

Il design non consiste nel rendere le cose belle solo per il gusto di farlo.

In altri termini designers don’t push pixels, they solve problems!

Pur non essendo esattamente un’arte né una scienza, il design prende elementi da entrambe. L’arte consiste nel creare qualcosa che esprima la visione, le idee e i sentimenti dell’autore. Mentre i designer possono esprimere sentimenti e creare un impatto attraverso il loro lavoro ma non lo fanno come obiettivo primario. 

Il design quindi prende quindi l’aspetto creativo dell’arte, in quanto si tratta di creare un oggetto, uno strumento, un’esperienza e dal metodo scientifico della ricerca per lo studio del comportamento e dell’interazione.

I problemi e le sfide quotidiane di business si risolvono meglio se affrontati in modo olistico e sistemico. 

L’obiettivo di questo processo è quello di guidarti ad organizzare il tuo lavoro per trasformare le idee in soluzioni concrete. 

I designer fanno ricerche e raccolgono informazioni sul problema che stanno considerando: chi è la persona che si trova ad affrontare questo problema?

Perché?

Come stanno cercando di risolverlo gli altri? 

Da questa ricerca, fanno un’ipotesi generale e identificano le caratteristiche principali che dovrebbero far parte della risposta. Poi, tenendo conto di questi aspetti chiave, sarà il momento di sperimentare soluzioni diverse e di iterarle. 

Quest’ultima parte riguarda l’imparare da ciò che funziona, e ciò che non si adatta alle esigenze dell’utente.   

Great design is invisible.

La non percezione del design si ottiene quando l’utente non si accorge nemmeno della sua presenza. Questo principio è particolarmente vero dell’interaction design. 

La navigazione in un’interfaccia utente dovrebbe essere naturale e senza ostacoli.

L’utente dovrebbe essere in grado di comprendere quasi immediatamente le sue regole e il significato dei suoi elementi.

E’ come se l’utente fosse guidato da una mano invisibile fatta di colori, forme, contrasto e ripetizioni di azioni.

La maggior parte del lavoro di design di oggi si concentra sulle esperienze digitali delle persone e sul ruolo che la tecnologia gioca nella loro vita quotidiana.

Dagli smartphone ai dispositivi vocali, gestuali e alla sensoristica, i designer ci collegano attivamente con altre persone, informazioni e servizi attraverso una serie di tecnologie digitali. 

Questi designer si occupano della natura dell’interazione delle persone con l’informazione digitale, così come della forma visiva e del tema della comunicazione.

Progettare le condizioni per l’esperienza richiede più della configurazione della forma e del contenuto ed è spesso costruita su modelli di conversazione, interazione e comunità, piuttosto che su oggetti e informazioni. 

I designer dell’interazione e dell’esperienza studiano le motivazioni e i comportamenti delle persone in attività che i consumatori trovano importanti, modellano le relazioni con gli altri utenti e sostengono il loro impegno con l’ambiente culturale e fisico. 

I designer del web e del software bilanciano la domanda di efficienza tecnica dell’industria con la preoccupazione per le qualità creative e umanistiche delle esperienze tecnologiche. 

E questi progettisti immaginano nuovi ruoli per la tecnologia nella soluzione dei problemi sempre più complessi della società contemporanea.

Ed è proprio per questo motivo che ogni azienda, ogni team, dovrebbe avere chiaramente compreso cosa sia il design e di quale debba essere il ruolo dei designer. 

Il design non è più visto solo come una semplice realizzazione di elementi di interfaccia utente o addirittura di esperienze di prodotto. 

C’è una comprensione più ampia nel settore che il design può influenzare l’esperienza che un utente ha con tutti i punti di contatto di un’azienda. In definitiva, tutti questi punti di contatto ed esperienze di prodotto culminano nella percezione generale del marchio di un’azienda – e il design ha un impatto su tutto questo.

I consumatori vogliono sentirsi coinvolti in qualcosa di più grande di se stessi.

Vogliono potersi identificare con i prodotti e i servizi che utilizzano.

Le persone vogliono sentirsi come se la loro vita avesse un senso.

In sostanza, possiamo affermare che i consumatori non acquistano solo un prodotto o servizio che effettivamente gli occorra ma acquistano delle relazioni con i brand, delle esperienze e, in un certo qual senso, una versione migliore di se stessi.

Author avatar
Filippo Scorza
Sono un digital enthusiast + nomad, ho un transponder sotto pelle, faccio volontariato digitale nei paesi in via di sviluppo e mi piacciono le cose in beta!
Questo sito utilizza cookies tecnici per garantirne il funzionamento e migliorarne l’esperienza di navigazione.