Scroll to top
Get In Touch
Via Calabiana 6 Milano
hello@filipposcorza.com
Ph: +39 349 270 1223

Design Thinking: la masterclass in modalità Pay What You Want

Ho realizzato un masterclass on line sul design thinking costruendola con la metodologia del design thinking!

Ancor prima di realizzarne i contenuti, mi sono posto una domanda molto semplice: ci saranno utenti interessati a tale masterclass?

Nel tipico approccio della “lean startupoccorre validare le ipotesi più critiche fin da subito onde evitare di creare prodotti e servizi che non interessino, non siano utili o non vi sia nessuno disposto a pagare per averli.

Quello che ho fatto, per validare tale ipotesi è stato creare una fake door: un contenuto, in questo caso su Linkedin, che mostrava il corso anche se questo non esisteva ancora.

Il processo ha previsto la condivisione di un video in cui mostravo la dashboard della piattaforma sui cui avrei realizzato tale masterclass.

Nel video venivano fatti vedere i moduli del corso o, meglio, solo i titoli senza che venissero fatti vedere i contenuti che, effettivamente, ancora non esistevano.

E’ un po’ come voler scrivere un libro ma, ancor prima di iniziarne la stesura, mostrare ai possibili lettori interessati la copertina e l’indice dei contenuti anche se le pagine al suo interno sono ancora completamente bianche.

Il mio obiettivo era quello di validare l’interesse degli utenti verso questo corso on line ed ingaggiarne almeno trenta per la versione beta così che mi potessero dare feedback quantitativi e qualitativi.

Ti spiego il processo in questo video.

In questo modo ho potuto ingaggiare circa cinquanta utenti che hanno seguito il corso, nella sua versione beta, e mi hanno segnalato la necessità di approfondimenti, typos e in generale, feedback sui contenuti oltre che sul valore economico percepito.

A distanza di due settimane dal lancio del programma beta, hanno continuato ad iscriversi ulteriori utenti (late moovers) che ho opportunamente allocato in una mailing list di attesa.

Risultati del programma beta

Per poter collezionare in maniera organica feedback e suggerimenti dai cinquanta beta tester, ho creato un gruppo Linkedin con l’idea di costruire anche una sorta di community degli studenti che stavano seguendo il corso.

Dopo circa undici giorni ho inviato una mail a tali utenti chiedendo la compilazione di un breve sondaggio costruito in questo modo:

  • Quanto eri familiare al design thinking prima di questo corso?
  • Quanto sei familiare con il design thinking dopo questo corso?
  • Quanto pensi possa esserti utili nel tuo business?
  • Quanto consiglieresti questo corso? (NPS)
  • Quanto lo pagheresti?

Le risposte potevano essere fornite sulla base di una scala 1 – 10 così da permettermi di valutare il delta di apprendimento, l’utilità del corso ed il Net Promoter Score.

Nel quesito sul prezzo fornivo una serie di alternative: 19€, 49€, 99€, 149€ e 199€ con un’ora di consulenza peer to peer.

Sondaggio design thinking masterclass

A questo punto ero in grado di definire il prezzo commerciale della masterclass e provare a capire meglio come poter implementare il NPS il cui obiettivo era arrivare almeno ad un valore 8 su 10.

Versione commerciale della masterclass

Dopo aver chiuso il programma beta avendo implementato i contenuti secondo i feedback ricevuti, è stato il momento della release commerciale.

Avevo una lista d’attesa composta da circa ottanta utenti interessati all’acquisto ma decisi di optare per due possibilità:

  • modalità Pay what You Want ovvero, paga quello che ritieni opportuno attraverso una opportuna landing page.
  • modalità baratto ovvero, uno scambio alla pari con una consulenza per ottimizzare la SEO del mio blog, la traduzione in inglese dei copy su Skillando.com oppure mediante l’acquisto un libro presente in una mia lista Amazon. Tale modalità poteva essere selezionata tramite un form.

Queste due modalità sono tutt’ora valide e puoi approfittarne se sei interessato a questo corso.

Ovviamente, ecco la breve overview sui contenuti della masterclass che ho condiviso all’interno della newsletter inviata agli utenti in lista d’attesa.

I risultati di tale campagna dopo 12 ore dall’invio hanno fornito le seguenti metriche:

  • Percentuale apertura della mail: 58%
  • Click sui link acquista: 28%
  • Conversioni in Pay What You Want: 4
  • Spesa media per acquisto in PWYW: 58€
  • Conversioni in modalità baratto: 1
Masterclass newsletter

Cosa ho imparato

Ho nuovamente confermato l’efficacia del costruire i propri prodotti e servizi insieme alle persone che li compreranno e utilizzeranno.

Ho compreso che c’è una differenza abissale tra interesse verso qualcosa e la reale disponibilità all’acquisto.

Creare un corso online in meno di due settimane è un lavoraccio se non lo hai mai fatto: prenditi il giusto tempo per la creazione die contenuti e la registrazione e montaggio dei video.

Sperimentare e validare le ipotesi di partenza ancora prima di creare il prodotto si può quasi sempre fare: occorre essere creativi e aver voglia di provare.

Testa un canale per volta, focalizzati su pochi utenti quelli che, per la legge di Pareto rappresentano il 20% del totale ma che ti forniranno il 80% dei feedback più costruttivi ed interessanti.

Ti potrebbero interessare anche

Author avatar
Filippo Scorza
Sono un digital enthusiast + nomad, ho un transponder sotto pelle, faccio volontariato digitale nei paesi in via di sviluppo e mi piacciono le cose in beta!